La progettazione e la stampa di un catalogo o di una brochure sono alcuni dei cardini della comunicazione aziendale ed insieme al logo, carta intestata, biglietti da visita, sito internet e volantini costituiscono la brand identity.

La prima cosa da raccogliere sono le informazioni che si vogliono inserire al suo interno. I contenuti devono essere molto chiari, così come il concept che deve emergere, pertanto lo studio delle key words che ne deriva deve essere ben redatto. Le varie sezioni e capitoli devono articolarsi con un processo logico e devono portare il lettore e quindi potenziale cliente a sfogliare tutta la brochure, per avere quante più informazioni possibili sull’azienda.

La grafica ed il design devono essere in coordinato con tutto il resto della comunicazione e devono essere molto accattivanti. Non esiste una regola fissa per impaginare una brochure o una rivista: tutto è in funzione del concetto che deve emergere.
Bisogna creare armonia tra le parti testuali e le fotografie, il “bianco” non è un nemico: un impaginato molto efficace spesso presenta poco testo con l’alternanza delle foto, che continuano sulle pagine affiancate.

La “pulizia” dell’elaborato e l’immediatezza con cui si posso raccogliere le informazioni necessarie è fondamentale affinché il messaggio arrivi.

Le foto devono essere ad alta risoluzione per la stampa, sono uno dei punti chiave dell’efficacia della comunicazione. Attraverso le foto parlate al cliente della vostra azienda, quindi alcune foto devono essere generiche ed altre più specifiche con alcuni dettagli della vostra lavorazione.

In fase di progettazione tutti gli spazi devono essere studiati, l’ideale è creare una gabbia per la pagina sinistra ed uno per la pagina destra e su quello modellare tutto l’elaborato.

Si consiglia di inserire un numero non più di 2 o 3 famiglie di font differenti, che dovranno essere convertite in tracciati prima dell’esportazione del PDF.

Anche il supporto e la tipologia di carta sulla quale si decide di stampare nobilita la brochure. Si possono scegliere tra varie tipologie di copertina: autocopertinato (la copertina ha la stessa grammatura della carta delle pagine interne), con copertina rigida (la copertina ha uno spessore maggiore delle pagine interne). Inoltre a seconda del numero di pagine si può scegliere tra finitura con punto metallico, filo refe, brossura grecata o fresata, ecc.

Rivolgersi ad un professionista della comunicazione è spesso indispensabile per ottenere il risultato desiderato.